Working...

Working...

Italy

 

7 regole d'oro per un matrimonio di successo

 

Stampa

7 regole d'oro per un matrimonio di successo.

In occidente quasi il 35% dei matrimoni termina con un divorzio entro i primi 3 anni. Questo è certamente un dato preoccupante che potrebbe spaventare chi invece vede nel matrimonio quella base solida e per certi versi immutabile sulla quale costruire una famiglia.

D’altronde, non è facile convivere e, quando la partner è straniera, insieme a innegabili vantaggi possono presentarsi anche qualche difficoltà aggiuntiva.

Esistono però delle piccole strategie che consentono di affrontare al meglio una relazione in un’ottica di durata e reciproca soddisfazione.

Di seguito elenco 7 regole d’oro per un matrimonio di successo, frutto dell’esperienza mia e di mio marito:

  1. avere taaanta pazienza. Non impuntatevi su ogni piccola difformità, il vostro partner è diverso da voi e agisce e pensa in maniera diversa da voi, la cosa davvero importante è che abbiate gli stessi obiettivi e gli stessi valori;
  2. non datevi la possibilità di separarvi. Qualsiasi divergenza DEVE essere risolta con il dialogo e una strategia. La separazione, il divorzio, non sono una opzione;
  3. progettualità condivisa. Si lavora insieme per un obiettivo comune. Dunque, dialogo, confronto e azione comune;
  4. Sesso, spesso e abbondante. Fa bene alla pelle 😊, abbassa l'aggressività e aumenta la disponibilità ad accondiscendere alle richieste del partner;
  5. comprendere che litigare è una forma di comunicazione, non un modo per allontanarsi. Durante le litigate si dicono cose in maniera orribile ma spesso vere. Non offendetevi, pensate che il partner non è sé stesso ma è preda di pessimi sentimenti in quel momento. Lasciatelo sfogare, entro certi limiti, e fate tesoro delle sue lamentele per parlarne poi insieme a mente fredda;
  6. condivisione di attività. Stare insieme e fare qualcosa che piace ad entrambi, insieme;
  7. a volte ognuno di noi è teso per ragioni esterne e il partner funge da parafulmine. Giusto o sbagliato è così. Se capita a voi di fulminare il partner senza una ragione oggettiva dovrete poi scusarvi sinceramente in seguito, se invece fate da parafulmine siate pazienti e accogliete le sue scuse quando si sarà calmato magari cercando di farlo parlare del problema.

Lascia un commento

Per lasciare un commento è necessario accedere con il proprio account.
Se non hai ancora un account registrati. (Gratis e sicuro)